Timori inflazione, tapering e rialzo tassi Fed: rendimenti Treasuries 10y oltre l’1,56%. Euro sotto $1,16 con buy dollaro

6 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Torna l’ansia da inflazione negli Usa, con i tassi sui Treasuries decennali che superano la soglia dell’1,56%, oscillando ai massimi da giugno. I rendimenti avanzano di 3 punti base circa all’1,564%.

In crescita anche i tassi dei Treasuries a 30 anni, che vanno oltre il 2,1%.

Dollaro solido, a discapito dell’euro, che viaggia sotto la soglia di $1,16, attorno a $1,1590, lievemente in recupero rispetto al minimo degli ultimi 14 mesi testato la scorsa settimana a $1,1563. Lo yen rallenta al valore più basso in una settimana a JPY 111,64, non lontano dal minimo in 18 mesi di JPY 112,08 testato giovedì scorso.

Kim Mundy, analista presso la Commonwealth Bank of Australia di Sydney, ha affermato che, a suo avviso, l’era dei tassi super-bassi è vicina alla fine e che “ora che la Fed sta iniziando a guardare al tapering e all’uscita (dalle misure straordinarie di stimoli monetari), potremmo assistere a un mercato che prezzi un aumento dei tassi, fattore che andrebbe a sostegno del dollaro”.