Tesoro, bene l’asta di Ctz e Btp indicizzati all’inflazione dell’area euro

24 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Il Tesoro ha riscontrato una buona domanda e rendimenti stabili per i titoli di Stato a breve e medio termine collocati oggi che hanno permesso di raccogliere nel complesso 3,25 miliardi. Sono stati emessi Ctz con scadenza 28 dicembre 2018 per un ammontare pari a 2 miliardi di euro, contro una richiesta complessiva pari a 3,405 miliardi. Il rendimento è salito di 1 centesimo pur restando in territorio negativo (-0,075%).

Domanda solida anche per l’asta dei Btp indicizzati all’inflazione dell’area euro: in totale sono stati assegnati 1,25 miliardi di euro di debito a 5 e 15 anni. Il Btp-i a 5 anni è stato piazzato sul mercato primario con un importo pari a 737,55 milioni di euro a fronte di un’offerta pari a 1,277 miliardi. Il rendimento si è attestato allo 0,14%, in calo di 24 centesimi rispetto all’asta precedente. Il Btp-i a 15 anni è invece stato collocato a una cifra di 512,45 milioni di euro, con richieste pari a 983 milioni di euro. In questo caso il tasso medio è stato pari all’1,36%.