Tesla, Musk: centreremo le attese, Goldman Sachs avrà “brusco risveglio”

27 Giugno 2018, di Daniele Chicca

In una lettera ai suoi dipendenti, l’amministratore delegato e fondatore di Tesla, Elon Musk, ha attaccato Goldman Sachs. Musk deve vedersela ancora una volta con lo scetticismo di alcuni analisti. Quelli della banca hanno stimato in un report che la casa di auto elettriche non centrerà le aspettative sui tempi previsti per la produzione del Model 3, il veicolo economicamente alla portata di tutti a cui sta lavorando da mesi il gruppo californiano ma che sta subendo ritardi a ripetizione.

Musk, considerato un manager e imprenditore visionario dai suoi sostenitori ma anche un folle da qualcun altro, ha scritto che Goldman Sachs avrà un “brusco risveglio”. Gli analisti dell’istituto Usa si sono detti pessimisti sui tempi di produzione del Model 3, sostenendo che Tesla incontrerà altre difficoltà nella fabbricazione delle sue nuovi auto. Il vice presidente della banca newyorkchese, che copre Tesla da più di 18 mesi, spiega che gli obiettivi del secondo trimestre non saranno mai centrali. Le previsioni di Tesla, fissate nel periodo aprile-giugno, sono “troppo ottimiste“, secondo David Tamberrino.