Terrorismo: attività finanziate con la vendita di tappeti

22 Marzo 2019, di Alessandra Caparello

Finanziamenti ad «Al-Nusra», movimento radicale islamico,attraverso alcune società di vendita di tappeti. Questa l’accusa mossa dalla Direzione Distrettuale Antimafia ed Antiterrorismo dell’Aquila che avrebbe scoperto una presunta rete di finanziamento del terrorismo internazionale.

Venti i soggetti di origine tunisina, da anni stabilitisi in Italia, oggetto di perquisizione. Secondo la DDA in particolare, gli illeciti sarebbero stati compiuti tramite alcune società operanti nel settore della rifinitura edilizia e nel commercio di tappeti, formalmente intestate a persone di comodo ma di fatto gestite da un unico soggetto, capo indiscusso del gruppo. Nel dettaglio sarebbero stati creati numerosi artifizi contabili per distrarre importanti somme di denaro dalle società.