Telecom Italia sospesa per eccesso di ribasso, Orange esclude interesse

16 Febbraio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Giornata no per il titolo Telecom Italia, che accelera al ribasso nel giorno in cui ha pubblicato i conti, entrando in asta di volatilità con un calo teorico -5% circa.

A pesare le dichiarazioni di Stephane Richard, numero uno di Orange, che esclude di avere interessi verso l’azienda italiana. Così ha detto Richard:

“Sull’Italia voglio essere molto chiaro: nessun contatto con Vivendi o Niel e nessun piano di acquisto di Telecom Italia”. Richard ha puntualizzato che i rapporti Orange-Telecom hanno una natura solo professionale. Con Telecom Italia ci sono solo contatti di natura professionale, ha aggiunto il presidente e ceo di Orange. “Siamo colleghi. Siamo operatori di tlc, industriali del settore come lo sono i nostri amici italiani, abbiamo relazioni professionali di stima e di reciproco rispetto per quello che facciamo”.

Il ceo di Orange in mattinata aveva affermato inoltre che “non è tempo di grandi operazioni in Europa tra le big” del settore delle tlc.