Tassi negativi, banche tedesche chiedono aiuto alla BCE

11 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

Con i bilanci messi sotto pressione  per via dei tassi di interesse negativi, la banche tedesche chiedono aiuto alla BCE.

“Chiediamo alla Bce di ridurre l’impatto sulla redditività delle banche dei tassi negativi” ha detto il presidente della federazione delle banche tedesche Frank-Walter Peters, invocando un intervento più deciso rispetto a quanto fatto sino ad ora.

Secondo Peters, a questo scopo andrebbe considerato un moltiplicatore maggiore per quanto riguarda le riserve da esentare dai tassi negativi. Il 12 settembre il consiglio direttivo ha deciso di esentare un multiplo della riserva obbligatoria degli enti e ha fissato a 6 il moltiplicatore iniziale.

“La Banca nazionale svizzera – ha detto Peters – che utilizza un moltiplicatore di 25 volte la riserva minima, potrebbe servire da modello”.