Take Off verso Piazza Affari: presentata comunicazione pre-ammissione su Euronext Growth Milan

10 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Take Off ha annunciato di avere presentato a Borsa Italiana la comunicazione di pre-ammissione funzionale all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie su Euronext Growth Milan (ex Aim Italia). L’operazione di Ipo avverrà interamente attraverso un aumento di capitale a pagamento, per massimi 312.500 euro, oltre sovrapprezzo, mediante emissione di massime numero azioni ordinarie 3.125.000, rivolto a investitori istituzionali italiani ed esteri e ad investitori professionali. Le risorse, spiega la società, consentiranno a Take Off di diversificare la presenza geografica su tutto il territorio nazionale accelerando il percorso di apertura di nuovi negozi, oltre che cogliere occasioni di crescita per M&A nel proprio settore di riferimento. Il range di prezzo è stato fissato tra un minimo di 3,92 euro e un massimo di 4,08 euro per azione, per una valutazione pre-money della società compresa tra 49-51 milioni. L’ammissione alle negoziazioni è attesa per il 23 novembre.

“L’accesso al mercato azionario ci consentirà di accelerare il trend di crescita in uno scenario competitivo caratterizzato da un crescente interesse dei consumatori verso il modello degli off-price retailers. Un settore in cui siamo protagonisti con un modello di business unico in Italia in grado di offrire un’esperienza di acquisto da fashion boutique ad una clientela di qualsiasi fascia di età”, afferma Aldo Piccarreta, presidente e amministratore delegato di Take Off, spiegando che l’operazione di quotazione permetterà a un’ampia platea di investitori italiani ed esteri di sostenere e condividere l’ambizioso progetto di crescita organica e per M&A a livello nazionale”.

Il gruppo Take Off è attivo nel retail trade di abbigliamento e accessori per adulto e bambino, presente su tutto il territorio nazionale con 143 negozi, di cui 26 gestiti direttamente e 117 tramite accordi di affiliazione. Il gruppo ha chiuso il 2020 con ricavi pari a 21 milioni di euro, un Ebitda di 6,5 milioni (Ebitda margin pari al 31%), un utile netto di 3,8 milioni e una posizione finanziaria netta cash positive per 1,7 milioni. Il primo semestre 2021 ha registrato ricavi pari a 11,5 milioni (+32% rispetto al primo semestre 2020), un Ebitda di 4 milioni, con profitti per 2,1 milioni.