SWIFT, sei grandi banche supportano la nuova piattaforma per le operazioni finanziarie

28 Giugno 2021, di Alberto Battaglia

Bank of China, Bank of New York Mellon, BNP Paribas, Citi, Deutsche Bank e Standard Chartered hanno annunciato il loro pieno supporto alla nuova piattaforma transazionale di SWIFT, che faciliterà le transazioni end-to-end istantanee e senza attriti ovunque nel mondo. Le sei banche si stanno preparando a sfruttare le nuove funzionalità per abilitare nuovi servizi, migliorare l’efficienza e ridurre i costi quando la piattaforma verrà attivata a novembre del 2022.

“Le nuove funzionalità – tra cui la convalida anticipata dei dettagli del beneficiario, la gestione centralizzata delle eccezioni, l’estensione del canale gpi ai pagamenti di basso importo e nuovi servizi basati sulla ricchezza di dati offerta dallo standard ISO 20022 – saranno le basi fondanti della nuova piattaforma transazionale”, ha comunicato SWIFT, una società la cui rete telematica internazionale di comunicazione tra gli istituti permette lo scambio di operazioni finanziarie.

L’evoluzione della piattaforma si basa sul profondo lavoro svolto dalla comunità SWIFT negli ultimi cinque anni per trasformare i pagamenti internazionali. Le nuove funzionalità e la nuova piattaforma che SWIFT sta sviluppando porteranno questi progressi al livello successivo, assicurando l’interoperabilità con nuovi tipi di pagamento, tecnologie e servizi. Inoltre, faciliterà ulteriori innovazioni e fornirà nuove interessanti soluzioni ai clienti finali insieme a una migliore esperienza cross-border. I lavori per lo sviluppo dei nuovi servizi sono già in corso, e le banche internazionali vedono un grande potenziale nelle capacità della piattaforma sia per i pagamenti che per la gestione delle transazioni in titoli.