Sui listini asiatici sono scattate le prese di beneficio

6 Agosto 2020, di Redazione Wall Street Italia

Le prese di beneficio hanno caratterizzato la seduta appena termina per i listini asiatici. In Giappone la borsa  ha chiuso la seduta di oggi in territorio negativo di fronte all’incertezza sul nuovo piano di rilancio degli Stati Uniti. Dopo giorni di negoziati al Congresso, Democratici e Repubblicani ancora non hanno trovato una intesa sulle misure da inserire, con disaccordi che persistono soprattutto su alcuni punti chiave, come l’indennità di disoccupazione. L’indice Nikkei ha terminato con una flessione dello 0,43% a 22.418,15 punti. Gli altri listini dell’area Asia-Pacifico si muovono in ordine sparso, con Shanghai e Hong Kong in calo, mentre Sydney ha chiuso con un rialzo dello 0,68%.