STMicroelectronics: utile trimestrale balza a 474 mln$, +19,9% per i ricavi

28 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

STMicroelectronics ha archiviato il terzo trimestre del 2021 con ricavi netti pari a 3,20 miliardi di dollari (+19,9% a/a e +6,9 t/t) contro i 3,31 miliardi di dollari indicati dal consensus Bloomberg. La performance nei ricavi, spiega la big italo-francese dei chip, è stata trainata da una forte domanda globale e dai programmi già in corso con i clienti nella personal electronics. Dato parzialmente controbilanciato da ricavi inferiori alle previsioni nell’automotive, causati da una riduzione delle attività più marcata delle attese nel nostro impianto produttivo in Malesia, dovuta alla pandemia. Nel trimestre il margine lordo si è attestato al 41,6% e il margine operativo al 18,9%. Nel periodo in esame l’utile netto è salito a 474 milioni di dollari, ossia 0,51 dollari per azione dopo la diluizione, contro i 242 milioni dell’analogo periodo del 2020.

Guardando all’ultimo trimestre dell’anno, ST si attende ricavi netti di 3,4 miliardi di dollari come valore intermedio, corrispondenti a una crescita del 6,3% rispetto al trimestre precedente, e un margine lordo intorno al 43%. “Per l’anno 2021 ci aspettiamo ora ricavi netti intorno a 12,6 miliardi di dollari come valore intermedio, corrispondenti a una crescita anno su anno del 23,3%. La crescita dei ricavi prevista per quest’anno riflette il perdurare di dinamiche robuste in tutti i mercati finali a cui ci rivolgiamo e i programmi già in corso con i nostri clienti”, indica Jean-Marc Chery, presidente e ceo di STMicroelectronics.