STM: Credit Suisse fissa nuovo target a 46,5 euro, titolo “ben posizionato per una crescita sostenuta “

14 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

STMicroelectronics finisce sotto la lente d’ingrandimento di Credit Suisse che ritocca verso l’alto le stime e il target price. “Dopo i solidi risultati del secondo trimestre 2021, abbiamo alzato le previsioni dei ricavi per il 2021, 2022 e 2023 rispettivamente del 2%, 3% e del 3% e quelle dell’Ebit rispettivamente del 12%, 13% e 12% – afferma il broker svizzero -. Ora ci attendiamo un Eps rispettivamente di 1,91 dollari, 2,20 dollari e 2,46 dollari rispetto alle stime passate pari a 1,70 dollari, 1,95 dollari e 2,20 dollari”. Il prezzo obiettivo sale così a 46,5 euro dal precedente 41, con il rating che resta outperform.

“Riteniamo che STM rimanga ben posizionata per una sostenuta crescita, puntando a raggiungere vendite per 14,5 miliardi di dollari e Ebit margin vicino al 19% nel 2023”, segnalano ancora gli esperti secondo i quali “la crescita del fatturato sarà sostenuta da una forte domanda e dal miglioramento della capacità”.