Spread in rialzo a 116 punti. Domani aste Btp per 9,5 mld

13 Gennaio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Le tensioni politiche in Italia hanno favorito un rialzo dello spread Btp/Bund che nel corso della mattinata si è portato in area 116 punti. Il tasso BTP decennale si è riportato sopra 0,65%, valori che non si vedevano da novembre, quello a cinque anni è tornato in positivo.
Gli analisti di Mps Capital Services ricordano che domani sono attese aste per 9,25 miliardi di euro di BTP a 3, 7 e 30 anni.

Gli analisti evidenziano poi che ieri negli Stati Uniti si è tenuta l’asta sul decennale (38 Mld$) che ha visto un rialzo del bid-to-cover (2,47 da 2,33) mentre poco variata è stata la partecipazione degli investitori esteri (62,2% da 62,3%). Il buon esito dell’asta ha contribuito insieme ad un successivo maxi ordine di acquisto sul decennale futures al calo del tasso Treasury che dopo aver toccato il massimo a 1,1855% è tornato ascendere riportandosi stamattina verso 1,11% con lo spread 2-10 anni tornato sotto 100pb.

Al movimento dei tassi Usa hanno forse contribuito (marginalmente) le dichiarazioni dei due membri Fed (non votanti) Bullard e Rosengren secondo i quali sarà necessario superare l’attuale emergenza sanitaria prima di pensare ad un aggiustamento della politica monetaria.