Spread destinato a restare su livelli elevati, ma nella fascia 120-150 punti basi

3 Novembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) -Lo spread tra Btp a 10 anni e bund di analoga durata e’ destinato a restare su livelli elevati ma potrebbe comunque rientrare nella fascia di oscillazione compresa tra i 120 e i 150 punti base.  La pensa così  il 45% dei 124 operatori Assiom Forex che hanno partecipato al sondaggio di ottobre condotto in collaborazione con il Sole 24 Ore Radiocor Plus.

Secondo quanto riferisce Radiocor:

A settembre questa percentuale era al 42%. Sale sensibilmente anche il numero di quanti ritengono che lo sforamento di quota 150 punti (oggi lo spread e’ a sopra i 160 punti) sia destinato a diventare una costante anche nei prossimi mesi: e’ infatti salita dal 4 al 12 la percentuale di quanti non ritengono plausibile un restringimento del differenziale alla luce della situazione di incertezza generata dall’esito del referendum costituzionale di dicembre e della prolungata fase di debolezza dell’economia nazionale. Cala di conseguenza al 38% dal 43% di settembre il numero di quanti ipotizzano un ritorno fra i 100 e i 125 punti base mentre la quota di super-ottimisti, che addirittura vedono un ritorno sotto quota 100, scende al 5% dal 9%.