Elezioni Spagna, Podemos e comunisti insieme: “noi i veri socialdemocratici”

9 Giugno 2016, di Alberto Battaglia

Riparte oggi la campagna elettorale spagnola, circa sei mesi dopo le elezioni che hanno lanciato il Paese in una prolungata fase di stallo istituzionale risoltasi in un nulla di fatto. I partiti che a dicembre avevano diviso l’elettorato senza riuscire poi a trovare un accordo di programma successivo alle elezioni si presentano assai simili a sei mesi fa, con livelli di consenso che, secondo i sondaggi, si sono spostati di poco. L’unica novità di rilievo è costituita dalla lista unica che riunisce Podemos, il partito di sinistra nato sull’onda del fenomeno Indignados, al partito comunista Izquierda Unida. Assieme le due forze progressiste e anti sistema dovrebbero superare in termini di voti su scala nazionale il partito Socialista di Pedro Sanchez. Il popolo spagnolo sarà chiamato alle urne il prossimo 26 giugno.