Spagna interviene su extraprofitti società energetiche, impatto per Enel di 150-200 milioni

14 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Come riportato dai quotidiani esteri, la Spagna conferma l’intenzione di introdurre una serie di interventi per redistribuire gli extraprofitti generati dalle società energetiche ai consumatori finali. Non si tratta di una novità. Tra le proposte del Governo (già emerse nei mesi scorsi) come ricorda Equita Sim troviamo la riduzione della special electricity tax dal 5.1% allo 0.5%; la sospensione prolungata fino a fine anno della generation tax del 7% e il cap ai rendimenti degli impianti di più vecchia data (principalmente idroelettrici).
La società più impattata è Enel che stima (indicazione fornita alla Infrastructure conference di Borsa Italiana) un impatto di circa €150- 200mn che il gruppo si attende essere ridotto durante la fase di discussione parlamentare delle misure sull`energia. A Piazza Affari il titolo Enel segna al momento un calo dello 0,23% a 7,48 euro.