S&P: outlook diventa negativo per Cina e Hong Kong

31 Marzo 2016, di Alberto Battaglia

Standard & Poor’s ha tagliato l’outlook del rating sul credito per la Cina e Hong Kong, mossa che potrebbe prefigurare un abbassamento del rating dei due emittenti da AA- e AAA, rispettivamente. A motivare il deterioramento delle previsioni sono i crescenti rischi per l’economia e per la stabilità finanziaria. La previsione per la crescita cinese espressa dall’agenzia di rating è superiore al 6% per i prossimi tre anni, un poco inferiore al 6,5% che prevede il governo. Un altro trend previsto da S&P è quello della riduzione del tasso d’investimento, al momento sopra il 40% del Pil, e che potrebbe divenire insostenibile.