Snam: Equita e Barclays confermano rating post piano, focus su idrogeno

30 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Snam resta sotto la lente d’ingrandimento degli analisti all’indomani della presentazione del nuovo piano 2021-2025 con visione al 2030 che prevede investimenti in aumento a 8,1 miliardi di euro (+700 milioni rispetto a precedente piano) e +4,5% medio annuo dell’ebitda.

Gli esperti di Equita hanno confermato la raccomandazione hold e il target price di 5,1 euro sul gruppo energetico. “Le opzioni di crescita post-piano sono il trigger per il titolo e sono legate a trend non ancora pienamente visibili come lo sviluppo delle rinnovabili nel Sud Italia/Nord Africa per produrre idrogeno e l`utilizzo degli stoccaggi per l`idrogeno”, afferma la sim milanese. “Il titolo tratta su multipli ragionevoli, cioè un premio Ev/Rab 2022 del 25%, un P/E di 16 volte e uno yield del 5,6%, uno dei più elevati del settore”. Anche Barclays ha mantenuto invariato a overweight il rating su Snam, con un target di 5,8 euro. “Snam ha pubblicato il suo piano quinquennale di investimenti e i numeri sono in linea con le nostre aspettative, anche se con un mix diverso”, rimarcano gli esperti della banca Uk che continuano a vedere Snam come “il titolo europeo meglio posizionato per catturare la crescita dell’idrogeno come parte del processo di decarbonizzazione”.