Sipcam Oxon cresce all’estero: aperture in Asia, Russia e America Latina

21 Maggio 2020, di Mariangela Tessa

Nel secondo semestre del 2020 Sipcam Oxon, multinazionale italiana e 12esima nel ranking mondiale dell’agrofarmaco, aprirà nuove sedi commerciali in Cile, Paraguay, Russia e Thailandia. sbarca in Cile, Paraguay, Russia e Thailandia.
“Ancor più dopo la crisi determinata da Covid-19 – afferma Nadia Gagliardini, Presidente del Gruppo Sipcam Oxon – saranno richieste maggiori attenzioni al comparto agricolo. L’agricoltura dovrà sempre più provvedere a produrre cibo in quantità sufficiente per tutti nel rispetto dei parametri qualitativi imposti dal mercato”.

Nel 2019, il gruppo, mille dipendenti nel mondo, di cui 400 in Italia, ha mostrato ricavi consolidati pari a 458 milioni di euro.

Il settore dell’agrofarmaco è caratterizzato da una forte concentrazione: Bayer (ulteriormente rafforzata dall’acquisizione di Monsanto da parte della società tedesca Bayer), Corteva (derivata dalla fusione tra le americane DuPont e Dow), Syngenta, Basf e UPL (in particolare dopo l’acquisizione dell’americana Arysta da parte dell’indiana UPL) controllano oltre il 70% del mercato.