Shell interrompe gli scrip dividend per la prima volta dal 2016

28 Novembre 2017, di Alberto Battaglia

Royal Dutch Shell interrompe il pagamento dei dividendi scrip per la prima volta dal 2015; lo ha fatto sapere la società in una nota in cui viene annunciato anche il buyback di almeno 25 miliardi di dollari in azioni fra il 2017 e il 2020. Lo scrip dividend distribuisce utili ai soci sotto forma di nuove azioni e non di contante. La scelta di rimuoverlo corrisponde al miglioramento delle condizioni del mercato petrolifero. Shell ha aumentato la guidance per il free cash flow a almeno 25 miliardi di dollari.

Il titolo Shell è in rialzo stamattina del 2,08% a 26,52 euro.