Settore aereo: domanda passeggeri in miglioramento a settembre, ma non le tratte internazionali

3 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Leggero miglioramento del settore viaggi aerei nel mondo. Secondo i dati diffusi dall’International Air Transport Association (IATA), la domanda da parte dei passeggeri a settembre ha evidenziato un calo del 53,4% rispetto a settembre 2019, prima dello scoppio della pandemia. Il dato, seppur in calo, mostra un aumento rispetto ad agosto, quando la domanda era del 56,0% inferiore ai livelli di agosto 2019.

Guardando nel dettaglio però emerge che la domanda di viaggi internaizonali rimane non solo lontana dai livelli pre-Covid ma anche in peggioramento rispetto ad agosto, mese particolarmente movimentato per le vacanze estive. La domanda di passeggeri internazionali a settembre è stata infatti del 69,2% inferiore a settembre 2019, leggermente peggiore rispetto al calo del 68,7% registrato ad agosto.

“La performance di settembre è uno sviluppo positivo, ma la ripresa del traffico internazionale rimane in stallo a causa delle continue chiusure delle frontiere e dei mandati di quarantena – ha sottolineato Willie Walsh, direttore generale di IATA. – La recente modifica della politica degli Stati Uniti per riaprire i viaggi per gli stranieri completamente vaccinati dall’8 novembre è uno sviluppo positivo. Insieme alle recenti riaperture in altri mercati chiave come Australia, Argentina, Thailandia e Singapore, questo dovrebbe dare una spinta al ripristino su larga scala della libertà di viaggiare”.