Seduta da incorniciare per Piazza Affari, Ftse Mib segna +2,88%

2 Luglio 2020, di Redazione Wall Street Italia

Il Ftse Mib, ha chiuso oggi a ridosso della soglia dei 20mila punti con un +2,88% a 19.886 punti. Sponda al rally dai dati sul mercato del lavoro Usa con le buste paga nei settori non agricoli, le cosiddette non-farm payrolls, sono aumentate di 4,8 milioni di unità, che accelerano il recupero segnando +4,8 mln a giugno. Il consensus indicava un aumento minore pari a +3 milioni di unità. Il tasso di disoccupazione risulta dell’11,1%.

Sul parterre di Piazza Affari la seconda seduta del mese di luglio ha visto le banche grandi protagoniste con Unicredit arrivata a guadagnare il 5,62%, seguita da Banco BPM con un rotondo +5%. Balzo del 3,69% per Intesa Sanpaolo che lunedì vedrà il via dell’OPS su UBI Banca.

Sponda al settore bancario Ue anche dalle indicazioni della Bce sul fronte aggregazioni. La Bce ha pubblicato ieri una guida in cui chiarisce che non sarà necessariamente richiesto capitale addizionale alle entità risultanti da fusioni. La Bce non intende quindi chiedere requisiti patrimoniali più alti per le fusioni nel settore bancario nella zona euro. Edouard Fernandez-Bollo, membro dell’Ssm della Bce, spiega in un post pubblicato ieri che l’atteggiamento favorevole alle aggregazioni è dettato dalla situazione di eccesso di capacità produttiva in Europa e dalla bassa redditività che esprime il settore.

Seduta in forte rialzo anche per Fca (+2,42% a 9 euro) che ha sottoperformato a livello di vendite in Italia a giugno, mentre negli Usa nel secondo trimestre segna un calo del 39% a/a negli Usa (mercato più importante per il gruppo, circa 30% dei volumi di FCA+PSA nel 2019) che può essere letto positivamente considerando che è il trimestre più impattato dal lockdown.

Sempre tra le big auto si segna il +2,28% di Ferrari su cui Goldman Sachs ha confermato buy indicando i dati sugli ordini la variabile chiave da guardare in questo frangente.

Molto bene Enel, titolo di maggior peso del Ftse Mib, che chiude a +3,18% a quota 7,946 euro. Balzo analogo per Snam a +3,16% che ha beneficiato della promozione a buy da parte di Equita.