Schaeuble contro Juncker: “Agiremo anche senza ok Commissione UE”

4 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

BERLINO (WSI) – Punta il dito contro il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker – senza mai però nominarlo direttamente – il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble. Nel corso di un’intervista al Welt Am Sonntag, il ministro afferma:

“Adesso è il momento di essere pragmatici (…) Se non tutti i 27 vogliono mettersi insieme dall’inizio, allora inizieremo con pochi. Se la Commissione non ne fa parte, allora prenderemo le questioni nelle nostre mani e risolveremo i problemi fra i Governi (…) dopo il voto sulla Brexit questo non è il momento giusto per le grandi visioni. La situazione è così grave che è necessario smettere di giocare ai soliti giochi di Europa e Bruxelles”.

Schaeuble è molto duro e critico nei confronti della Commissione, sottolineando che “l’insoddisfazione di molte persone nei confronti della Ue è per il mancato rispetto delle regole, anche da parte della Commissione Ue nella sua risposta alla crisi del debito Sovrano”.