Sbandata a -1% per Piazza Affari, torna spettro lockdown in Europa

19 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Brusco cambio di rotta per le Borse europee. Dopo un avvio di giornata intonato al rialzo, le principali piazze finanziarie hanno virato al ribasso con cali nell’ordine dell’1%. A pesare sono i crescenti timori legati alla quarta ondata di Covid che sta prendendo forza in molti paesi. L’Austria entrerà in lockdown nazionale da lunedì prossimo e la Germania potrebbe prendere in considerazione una mossa simile. Nuovi blocchi che inevitabilmente rischiano di agire da freno sulla crescita economica nell’ultimo scorcio di 2021. Ieri la cancelliera Angela Merkel ha parlato di situazione ‘drammatica’ per la Germania con contagi record oltre quota 65mila.

Il ritorno delle vendite sui mercati europei è coinciso con la virata in rosso dei futures americani. Anche negli Stati Uniti l’epidemia è di nuovo in aumento e si sta spostando nel Midwest secondo gli ultimi dati dei Centers for Disease Control and Prevention. Ieri Nasdaq e S&P 500 hanno aggiornato i massimi storici sotto la spinta di big tech quali Apple, Amazon e Nvidia.

A Piazza Affari l’indice Ftse Mib arretra dello 0,8% a 27.439 punti dopo essere arrivato a cedere oltre l’1% nell’ultima mezz’ora. Molto male le banche con -3,7% Unicredit, -2,8% Intesa Sanpaolo e -2,2% Bper. Tra le big cede oltre il 2% Stellantis. Virata in rosso anche per ENI (-0,27%) che era partita a oltre +2% in scia al doppio upgrade deciso da Barclays con giudizio passato a overweight con tp a 16 euro.