Salta la maxi fusione fra Halliburton e Baker Hughes

2 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

La fusione,  fra i colossi del settore petrolifero americano Halliburton e Baker Hughes, valutata ai tempi 35 miliardi di dollari, è vicina all’annullamento: lo anticipa il Wall Street Journal, le cui fonti rivelano che Halliburton dovrà pagare per il deal mancato 3,5 miliardi a Baker Hughes. L’affare, osteggiato dalle autorità antitrust europee avrebbe combinato la seconda e la terza società per i servizi ai giacimenti petroliferi, dopo Schlumberger. Ai prezzi attuali l’affare sarebbe stato valutato più di 28 miliardi di dollari.

“Questa era una transazione globale estremamente complessa”, ha rivelato domenica notte una dichiarazione del ceo di Baker Hughes, Martin Craighead, “e alla fine una soluzione non può essere trovata per soddisfare le preoccupazione delle autorità antitrust, sia negli Stati Uniti sia fuori.

Il titolo Halliburton al momento è in rialzo più del 2%, Baker Hughes avanza, invece, dell’1,1%.