Energia, Rwe: 2016 in profondo rosso. Perdite per 5,7 miliardi di euro

22 Febbraio 2017, di Mariangela Tessa

Il 2016 si chiude con una maxi-perdita di 5,7 miliardi di euro per Rwe. Il risultato del colosso tedesco dell’energia è stato determinato dalle svalutazioni sugli impianti di produzione di energia elettrica.

“Le difficoltà del mercato dell’energia hanno obbligato a fare le svalutazioni – ha commentato il ceo Martin Schmitz – inoltre il settore dell’energia nucleare ha imposto sostanziali oneri straordinari. Per questi interventi il board di Rwe ha proposto di sospendere il pagamento del dividendo alle azioni ordinarie”.

Rwe dovrà pagare 6,8 miliardi di euro per lo smantellemtno dell’energia nucleare in Germania. Sui conti del 2016 Rwe ha accantonato al riguardo 1,8 miliardi alla voce oneri sul nucleare. Sul fronte della gestione, il gruppo ha centrato i target con un Ebitda di 5,4 miliardi di euro e un risultato operativo prima delle componenti straordinarie positivo per 3,1 miliardi di euro.