Referendum: artisti e attori, Dario Fo per il no. Dà del traditore a Benigni. Sì da Stefania Sandrelli

29 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Referendum costituzionale: ecco come si dividono attori e artisti italiani, dal premio Nobel Dario Fo, al comico Roberto Benigni, all’attrice Sandrelli.

Così Dario Fo, che non fa mistero dell’appoggio che dà al M5S e che critica l’attore e premio Oscar Roberto Benigni che invece è per il sì.

Fo voterà no e su Benigni dice: «Tradisce se stesso». Dal canto suo Benigni afferma che in qualità di cittadino voterà sì: “Sono trent’anni che sento parlare della necessità di superare il bicameralismo perfetto: niente. Pasticciata? Vero. Scritta male rispetto alla lingua meravigliosa della Costituzione? Sottoscrivo. Ma questa riforma ottiene gli obiettivi di cui parliamo da decenni”. No comment sulle parole di Dario Fo:

“A Fo non si risponde, è come la mamma”.

Il Corriere della Sera segnala poi che la regista Liliana Cavani e l’attrice Stefania Sandrelli sono per il Sì alla riforma («Un’occasione che non va persa»), mentre Monica Guerritore e Toni Servillo hanno aderito al comitato promotore del No.

Ha firmato inoltre un appello contro la riforma voluta dal governo di Matteo Renzi la cantante Fiorella Mannoia.