Rc auto: prezzi -5,6% nel III trimestre. Ma per associazioni consumatori calo ridicolo

20 Dicembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Nuovo calo dell’Rc Auto. Secondo quanto rivelato dall’Ivass, nel terzo trimestre il prezzo medio effettivo pagato per l’Rc auto è diminuito del 5,6% su base annua, ovvero di circa 21 euro, arrivando a 367 euro.

Una riduzione delle tariffe giudicata però “ridicola” dalle associazioni a difesa dei consumatori. “Purtroppo, se il prezzo migliora su base annua, diminuendo di 21 euro e 60 cent, peggiora rispetto al secondo trimestre 2021, quando era già sceso a 360 euro. sottolinea afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori – Si interrompe così un cammino virtuoso, per quanto decisamente troppo lento e incompatibile con il crollo dei sinistri e degli spostamenti, che durava ininterrottamente dal terzo trimestre 2020”.

Dello stesso tono Assoutenti, secondo cui il calo “rappresenta una presa in giro per milioni di assicurati italiani”, guardando al numero di incidenti che è crollato nel 2020 e nonostante le auto siano rimaste sempre più ferme nei garage nel 2021 a causa di zone rosse e limiti agli spostamenti. “Le tariffe Rc auto sono diminuite ben al di sotto delle aspettative, e c’è un ampio margine per far calare ulteriormente i prezzi delle polizze riportando equità nel settore assicurativo”, conclude il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi.