Rbs taglia altri 450 posti di lavoro

30 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

La Royal Bank of Scotland, nel passaggio verso un modello di business più focalizzato sul solo Regno Unito, procederà al licenziamento di altri 450 dipendenti: lo rivela una fonte informata sui fatti al Financial Times. “Nel divenire una banca più piccola e concentrata sul Regno Unito” Rbs procederà a una ristrutturazione più in linea col nuovo business. Il mantenimento di una redditività soddisfacente nell’attuale contesto di tassi bassi ha spinto molte altre banche, oltre a Rbs, a tagliare migliaia di posti di lavoro. Complessivamente i tagli di Rbs, compresi quelli degli ultimi mesi, arriveranno a 2.600 unità.

Il titolo Rbs è in crescita dell’1,05% questa mattina, a 251,2 sterline.