Rapporto ABI: Sofferenze in calo, prestiti a famiglie e imprese in accelerazione

15 Maggio 2018, di Daniele Chicca

Crescono del 2,5% i prestiti a famiglie e imprese ad aprile su base annua e scendono invece le sofferenze: sono le due indicazioni principali che si possono estrapolare dall’ultimo rapporto dell’ABI. A marzo i crediti in sofferenza netti (ossia al netto delle svalutazioni) sono stati pari a 53,887 miliardi, mentre a febbraio si attestavano a quota 54,542 miliardi. Rispetto al picco di 88,8 miliardi di novembre del 2015 “la riduzione è di quasi 35 miliardi”, in calo di oltre il 39%.

A marzo, aggiunge l’Associazione Bancaria Italiana (ABI), il rapporto con i prestiti totali è stato del 3,11% (a febbraio era 3,16%). Bene sta facendo anche il mercato dei mutui, con la somma totale in essere che fa registrare un aumento del 2,7% rispetto a marzo 2017. ABI sottolinea come stia “proseguendo la positiva dinamica complessiva del totale dei prestiti in essere” con un tasso di crescita annuo che risulta “su valori positivi da oltre due anni”.