Raffinerie ferme a causa dell’uragano Harvey, petrolio ai minimi da metà agosto

28 Agosto 2017, di Daniele Chicca

Il petrolio, in calo ai minimi dal 17 agosto, è l’osservato speciale del pomeriggio sui mercati. Con le raffinerie della costa del golfo texano ferme a causa dell’arrivo dell’uragano Harvey, la domanda per i barili WTI è in netto ridimensionamento. Non sono i consumatori a comprare direttamente barili di petrolio bensì le raffinerie.

Il contratto a più breve scadenza sul petrolio WTI americano cede 1,14 dollari in area $46,74. Nell’ultima ora il petrolio ha perso quasi 80 centesimi pieni. Non è solo il contratto con scadenza ottobre a perdere terreno, bensì anche tutti gli altri.