Poste, altri due riconoscimenti per la sostenibilità e responsabilità sociale

11 Dicembre 2019, di Alberto Battaglia

Poste Italiane ha ottenuto nuovi riconoscimenti del suo impegno in ottica di sostenibilità in ambito globale. L’azienda guidata da Matteo Del Fante è entraya per la prima volta tra le 120 migliori aziende al mondo nell’indice Vigeo ed ha esordito, inoltre, negli indici FTSE4GOOD Developed e FTSE4GOOD Europe.

 

Euronext Vigeo-Eiris

L’indice Euronext Vigeo-Eiris seleziona due volte l’anno le 120 società quotate col livello più alto di capitale flottante in Europa, Nord America e Asia-Pacifico analizzando le più avanzate prestazioni ambientali, sociali e di governance. Dopo l’assessment sulle performance aziendali, che si è svolto nel secondo semestre 2019, Poste è stata inclusa anche negli indici regionali Euronext Vigeo Eurozone 120 e Europe 120.

La metodologia applicata dall’agenzia Vigeo Eiris prevede l’analisi e la valutazione di oltre 300 indicatori, relativi a 38 criteri di valutazione che includono la salvaguardia dell’ambiente, l’impegno per il rispetto dei diritti e del capitale umano, le relazioni con gli stakeholder, la corporate governance e il codice etico, l’integrità e la lotta alla corruzione, la prevenzione del dumping sociale e ambientale nella catena di approvvigionamento e di subappalto.

L’Azienda, inoltre, conquista il terzo posto nella valutazione delle performance ESG – Enviromental, Social and Governance – svolta da Vigeo Eiris sia tra le 134 aziende a livello mondiale, sia tra le 46 a livello europeo del settore “Transports and Logistics”.

FTSE4GoodIndex

L’indice FTSE4Good valuta la performance delle aziende che sono globalmente riconosciute per gli alti standard di responsabilità sociale. L’indice viene rivisto due volte l’anno, a marzo e a settembre, per includere eventuali nuovi aziende ed escludere invece quelle che non hanno mantenuto gli standard di sostenibilità richiesti. Gli indici FTSE4Good Europe e FTSE4Good Developed, nei quali fa esordio Poste, includono le aziende che si distinguono per gestione trasparente e applicazione di criteri sostenibili. Anche in questo caso è la prima volta che Poste Italiane viene inclusa nell’indice.

“L’ingresso nelle più autorevoli classifiche di sostenibilità Euronext Vigeo Eiris e FTSE4GOOD”, ha osservato l’ad Matteo Del Fante, “premia i traguardi raggiunti nelle prestazioni ambientali, sociali e di governance dalla più grande realtà logistica, assicurativa e finanziaria del Paese. Tale risultato conferma la presenza di una chiara strategia sulle tematiche ESG e di impegni concreti che sono parte integrante degli obiettivi strategici definiti nel Piano “Deliver 2022”, partendo dalla consapevolezza del ruolo strategico ricoperto da Poste Italiane non solo per lo sviluppo dell’Italia, ma anche per il raggiungimento di obiettivi generali di sviluppo sostenibile; in particolare quelli definiti dalle Nazioni Unite per l’Agenda 2030 (“Sustainable Development Goals”)”.