Portafoglio: dove investire con tassi sottozero

24 Marzo 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Le obbligazioni con rendimenti negativi sono ormai una realtà diffusa a livello globale. Cio’ significa che chi acquista questi titoli ottiene a scadenza un capitale inferiore a quello investito inizialmente.

In questa situazione, e’ tuttavia ancora possibile trovare rendimento senza alzare troppo l’asticella del rischio. Ne e’ convinta Francesca Cerminara, responsabile bond e valute di Zenit SGR, che in un’intervista a It Forum News afferma:

“Per ottenere una remunerazione migliore, senza l’effetto concentrazione su asset rischiosi, esistono fondi comuni di investimento con obiettivi di rendimento e target di volatilità. Il portafoglio viene quindi costruito con strategie long-short su segmenti di curva governativi o su titoli corporate Hy e subordinati, e/o con strategie market neutral su titoli azionari e settori, coperti da posizioni contrarie su indici di mercato. Si estrae così l’extra rendimento offerto da asset class più rischiose senza assumersi tutta la volatilità che questa tipologia di investimenti comporta”.