Popolare di Bari, rimandata a fine dicembre decisione su trasformazione in Spa

8 Dicembre 2016, di Mariangela Tessa

Dopo la bocciatura del decreto delle popolari da parte del Consiglio di Stato – che obbligava gli istituti del settore a trasformarsi in Spa – la banca Popolare di Bari ha deciso di fare slittare di due settimane l’assemblea dei soci che doveva decidere sulla questione e che era invece prevista inizialmente per l’11 dicembre.

È quanto riferisce una nota della banca, in cui si legge che “contestualmente il Consiglio ha provveduto a convocare una nuova Assemblea, per il 26 e 27 dicembre prossimi rispettivamente in prima convocazione e seconda convocazione”.

Il Consiglio di Stato ha deciso di bloccare la riforma delle popolari dopo che alcune associazioni e soci avevano espresso dubbi sulla costituzionalità della misura. La circolare della Banca d’Italia sulle misure attuative, si legge nella sentenza, “appare affetta da vizi derivati nella parte in cui disciplina l’esclusione del diritto al rimborso”. Ora tutto è rimandato alla Corte Costituzionale.