Poletti: stretta sui voucher. Su sgravi: “In Italia spesso c’è qualcuno che fa il furbo”

10 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

L’abuso dei voucher, una forma di pagamento pensata per le prestazioni lavorative occasionali, sarà presto oggetto di un intervento da parte del Governo, lo ha annunciato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti: il dossier “andrà in Consiglio dei ministri entro dieci giorni”, ha detto Poletti a margine dell’assemblea annuale di Rete Imprese Italia.

La stretta sui voucher è gia sul tavolo della presidenza del Consiglio, ha aggiunto il ministro.

Secondo i sindacati il boom nell’uso dei “buoni lavoro” maschera l’oscuro mondo della precarietà: retribuiti con i voucher sarebbero, infatti, anche lavoratori parasubordinati.

Poletti ha anche affermato, nel commentare i dati dell’Inps, secondo cui ben 60.000 aziende avrebbero usufruito indebitamente degli sgravi triennali per le assunzioni a tempo indeterminato, che i furbetti saranno “duramente colpiti”.

“In Italia accade molto spesso che sulle leggi ci sia qualcuno che fa il furbo”. Ora è giusto che “quelli che hanno sbagliato siano duramente colpiti. Noi vogliamo bene alle imprese, a quelle regolari e che rispettano il lavoro”

In ogni caso, Poletti ha tenuto a precisare che:

“non credo che questo cambi in maniera significativa i numeri del Jobs act. Sono milioni quelli che hanno usato la decontribuzione e dal punto di vista dei numeri, assolutamente, cambia poco”.