Pioneer: salta accordo tra Unicredit e Santander, ora Ipo

27 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Niente da fare per l’accordo tra Unicredit, Santander e Sherbrooke Acquisition in merito all’aggregazione di Pioneer Investments con la banca spagnola. Come si legge in una nota congiunta:

“Le parti hanno condotto discussioni approfondite per individuare le soluzioni praticabili per soddisfare tutti i requisiti regolamentari necessari per completare la transazione ma, in assenza di una soluzione realizzabile entro un arco di tempo ragionevole, le parti hanno concluso che fosse più appropriato porre fine alle trattative”.

Cosa succederà ora alla controllata Pioneer? Verrà inclusa nel processo di revisione strategica, che è stato annunciato da Unicredit, al fine di esplorare le migliori alternative nell’interesse di tutti gli stakeholders, tra cui una potenziale Ipo.

“Questo con l’obiettivo di garantire a Pioneer le risorse adeguate per accelerare la sua crescita e continuare a sviluppare soluzioni e prodotti best-in-class da offrire ai propri clienti e partner”.