Piazza Affari scatta in avvio, vola Bper (+6%) in scia offerta per Carige. E’ il Fed Day

15 Dicembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Grande attesa per l’annuncio Fed di stasera con i mercati europei che aprono ben intonati. A Milano l’indice Ftse Mib segna +0,69% a quota 26.739 punti. Questa sera alle 20 ora italiana la banca centrale americana annuncerà la sua decisione che verrà illustrata dal presidente Jerome Powell nel corso della conferenza stampa che prenderà il via alle ore 20.30. Secondo le attese di Mps Capital Services, la Fed dovrebbe accelerare il ritmo del tapering (da 15 a 30 miliardi di dollari) e sarà interessante vedere come evolverà la nuova nuvola dei punti per valutare il percorso di rialzo dei tassi nei prossimi anni disegnato dalla mediana delle attese dei membri Fed. Ad oggi per il 2022 il mercato sconta sui Fed funds 67 punti base, ovvero due rialzi e mezzo.

Dal fronte macro, nuovo scatto dell’inflazione che in Gran Bretagna a novembre si è portata al 5,1% dal 4,2% precedente. Indicazioni oltre le attese che erano ferme a 4,7%.

Tra i singoli titoli spicca il +6,7% di Bper che ha annunciato una proposta non vincolante per rilevare Banca Carige al prezzo di 1 euro a patto che il Fondo Interbancario di Tutela Depositi (Fitd) ricapitalizzi preventivamente la banca ligure per 1 miliardo.

In rialzo anche Generali (+0,87%) che stamattina ha annunciato il nuovo piano al 2024 che prevede una crescita degli utili del 6–8% composto annuo nel periodo 2021-2024. Previsto inoltre un aumento dei dividendi, per assicurare tra i 5,2 – 5,6 miliardi di dividendi cumulativi rispetto ai 4,5 miliardi del piano passato (2019-21).

Male invece i titoli oil (-1,7% Tenaris, -0,54% ENI) complice il calo dei prezzi petroliferi.