Piazza Affari chiude in calo: Moncler la migliore sul Ftse Mib, male le banche

13 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Moderato calo oggi per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha concluso una giornata altalenante segnando alla fine un calo dello 0,12% a 25.958 punti. I mercati hanno accolto senza scossoni il report sull’inflazione Usa (+5,4% a/a a settembre), risultato leggermente oltre le attese con il caro-energia a spingere al rialzo i prezzi al consumo. Intanto oltreoceano è partita la earning season con i numeri di JP Morgan che hanno sorpreso in positivo.

Tra le blue chip milanesi spiccano i cali di Banco BPM (-2,21%) e Unicredit (-2,26%). Male anche Generali Assicurazioi con -1,47%. Sul fronte opposto spicca il +2% di Prysmian che dà così seguito al rally della vigilia. Molto bene anche Nexi (+2,66%) e Recordati (+2,59%).

La migliore è stata però Moncler (+2,79%) che ha beneficiato oggi dell’effetto LVMH. Il colosso francese del lusso ha riportato vendite comparabili per 15,51 miliardi di euro nel trimestre chiuso al 30 settembre. Il tasso di crescita rallenta dopo il +84% del 2° trimestre, ma i numeri sono tornati dell’11% sopra quelli pre-Covid (3° trimestre 2019). A fare da traino è stata la divisione moda e pelletteria con +24% grazie ai marchi Louis Vuitton e Dior.