Pfizer-BioNTech: vaccino 5-11 anni, positivi risultati fase 2/3

20 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Pfizer e BioNTech hanno comunicato i risultati di uno studio relativo al vaccino anti-covid sui bambini dai 5-11 anni. Il big farmaceutico Usa e il gruppo tedesco hanno annunciato come la fase 2/3 “mostra un profilo di sicurezza favorevole e una solida risposta anticorpale neutralizzante nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni”, utilizzando un regime a due dosi di 10 microgrammi somministrati a distanza di 21 giorni, una dose inferiore alla dose di 30 microgrammi utilizzata per le persone di età pari o superiore a 12 anni. “Le risposte anticorpali nei partecipanti a cui sono state somministrate dosi di 10 microgrammi sono paragonabili a quelle registrate in un precedente studio Pfizer-BioNTech in persone di età compresa tra 16 e 25 anni immunizzate con dosi di 30 microgrammi”, segnala la nota.

“Non vediamo l’ora di estendere la protezione offerta dal vaccino alla popolazione più giovane, soprattutto mentre seguiamo la diffusione della variante Delta e la sostanziale minaccia che rappresenta per i bambini”, ha affermato Albert Bourla, presidente e amministratore delegato di Pfizer. “Da luglio, i casi pediatrici di Covid-19 sono aumentati di circa il 240% negli Stati Uniti – ha aggiunto -. Questi risultati della sperimentazione forniscono una solida base per richiedere l’autorizzazione del nostro vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni, e prevediamo di presentarli con urgenza alla FDA e ad altri regolatori”.