Petrolio sotto stress, Venezuela lancia appello per una riunione Opec

10 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

Brent e Wti sono in calo al momento dello 0,6%, mentre le voci su un possibile nuovo incontro dell’Opec non bastano a creare l’aspettativa di un’inversione di tendenza in un mercato del petrolio che soffre di eccesso di offerta. In particolare è il Venezuela, membro del cartello, il Paese maggiormente alla ricerca di un nuovo incontro finalizzato a rinvigorire i prezzi del greggio: “Stiamo attivamente promuovendo un meeting dei produttori, che stimiamo potrebbe aver luogo nelle prossime settimane, cosicché i Paesi Opec e non possano sedersi per vedere come appare lo scenario per l’inverno”, ha detto il ministro del Petrolio venezuelano, Eulogio del Pino.
L’Opec, scrive Bmi Research in una nota ai clienti, “dovrà combattere per ricostruire il suo ruolo fondamentale per il Brent”.