Barile Wti ai minimi da 5 mesi dopo incremento inatteso nelle scorte Usa

5 Giugno 2019, di Alberto Battaglia

Il prezzo del barile di petrolio Wti è crollato del 4,56% a 51,04 dollari al barile nel trading di mercoledì, toccando i minimi da 5 mesi in seguito alla pubblicazione sui dati relativi alle scorte statunitensi.

I dati relativi alle scorte, pubblicati martedì, hanno visto un deciso incremento (il più grande mai registrato dal 1990).

 

L’American Petroleum Institute ha suggerito che le scorte sono aumentate di 3,5 milioni di barili nella scorsa settimana; gli analisti, al contrario, avevano previsto un calo delle scorte di 849.000 barili, secondo un sondaggio Reuters. Le scorte di benzina sono aumentate di 2,96 milioni di barili mentre quelle di distillati di 6,313 milioni.

Il Brent ha subito un contraccolpo che al momento è del 3,49% a 59,81 dollari al barile.