Petrolio scivola dopo la pubblicazione delle scorte settimanali Usa

19 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Dopo la pubblicazione delle scorte settimanali di petrolio negli Stati Uniti, i prezzi sono scivolati sui mercati Wti e Brent. La produzione di petrolio è salita ai massimi da agosto 2016, mentre le scorte sono scese di 1 milione di barili.

Sebbene le scorte di greggio siano in realtà calate per la seconda settimana consecutiva, pesa il fatto che l’offerta di carburante sia aumentata per la prima volta in nove settimane: è una tendenza che non è piaciuta ai mercati finanziari.

Il contratto con scadenza za a maggio sul Wti cede 6 centesimi (-0,1%) a quota $52,35 dollari: prima della pubblicazione dei dati viaggiava sulla linea della parità (52,42 dollari al barile).