Petrolio rivede quota 40 dollari, è la prima volta da marzo

3 Giugno 2020, di Alberto Battaglia

Il petrolio è salito oltre i 40 dollari al barile per la prima volta dallo scorso marzo: a rinvigorire l’oro nero i segnali di ripresa economica dopo l’impatto del Covid-19, la riduzione delle scorte Usa (-483.000)  e la diffusa aspettativa che l’Opec+ non modificherà i tagli alla produzione posti in essere nei mesi più acuti della pandemia (9,7 milioni di barili al giorno, pari al 10% dell’output globale pre-Covid).