Petrolio ritraccia in vista del vertice chiave di Doha

14 Aprile 2016, di Daniele Chicca

Il petrolio sta ritracciando sui mercati dopo la corsa di martedì che aveva visto il contratto sul Brent salire sui massimi del 2016 a quota 44,70 al barile. Al momento cede $1 appesantito dai commenti del ministro del Petrolio saudita che hanno ridimensionato le speranze di un accordo coordinato concreto sul congelamento dei livelli di produzione di barili al vertice di domenica 17 aprile a Doha, quando si incontreranno i principali paesi produttori membri dell’Opec e non.

Tuttavia, come sottolineano gli analisti di Saxo Bank, i prezzi si mantengono sopra le media mobile a 200 giorni per la prima volta dal crollo delle quotazioni a metà 2014. Il calo dei prezzi quest’oggi (il Brent cede più del -2% a $43,29 al barile) sta mettendo pressione sulle Borse. Secondo l’IEA anche se verrà deciso un congelamento della produzione al meeting in Qatar, questo avrà un impatto limitato sull’offerta di petrolio.