Petrolio: quotazioni rimbalzano dopo il crollo di ieri (+8%)

10 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Il petrolio rimbalza dopo il crollo accusato alla vigilia per il mancato accordo all’Opec e la guerra dei prezzi avviata dall’Arabia Saudita che, sfidando la Russia, ha deciso di aumentare la produzione. Sul mercato after hour di New York il greggio Wti sale del 7,97%, 33,61 dollari al barile, mentre il Brent guadagna l’8,47%, a 37,27 dollari.