Petrolio: prezzi in frenata dopo exploit di ieri (seduta migliore di sempre)

3 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Tornano a scendere i prezzi del petrolio dopo i forti rialzi della vigilia. Il Wti maggio arretra di oltre il 5% e torna sotto i 25 dollari al barile, il Brent giugno cede nella stessa misura e si muove sulla soglia dei 28 dollari la barile.

Seduta migliore della storia quella di ieri, con il +25% del Wti e +21% del Brent: a far volare le quotazioni è stato un tweet del presidente Usa Trump sui colloqui da cui sarebbe emersa la sostanziale disponibilità di Mosca e Ryiad a un taglio di 10 milioni di barili al giorno di produzione.

Oggi è in programma un incontro alla Casa Bianca con i principali gruppi petroliferi Usa per discutere ei libelli produttivi in Texas.