Petrolio, Opec taglia le stime sulla domanda nel medio-lungo periodo

5 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

L’OPEC ha rivisto al ribasso le sue previsioni di crescita della domanda globale di petrolio nel medio e lungo termine, citando condizioni di mercato difficili e “segni di stress” nell’economia mondiale.

Nel World Oil Outlook (WOO), il cartello dei paesi produttori di petrolio ha spiegato che gli ultimi 12 mesi sono stati di nuovo “difficili” per i mercati dell’energia.

“I segni di stress sono comparsi nell’economia globale e le prospettive di crescita globale, almeno a breve e medio termine, sono state riviste più volte nell’ultimo anno”, ha affermato l’OPEC.

Di conseguenza, l’OPEC ha ridotto i suoi numeri di previsione per la crescita della domanda petrolifera globale, a 104,8 milioni di barili al giorno entro il 2024 e 110,6 milioni b / g entro il 2040.