Petrolio, continuano i rialzi dopo messaggi da Opec e scorte Usa

13 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

Nel trading di mercoledì i prezzi del petrolio continuano a beneficiare della rinnovata determinazione dell’Arabia Saudita a precedere con tagli all’output superiori al previsto. Contribuiscono al rialzo anche i dati relativi alla variazione delle scorte statunitensi: si è verificato un calo di 998.000 di barili nella settimana conclusa l’8 febbraio.
Il barile Brent avanza al momento dell’1,68% a 63,47 dollari; stesso incremento per il Wti a 53,99 dollari.