Petrolio, Mediobanca vede un rialzo dei prezzi in estate

23 Marzo 2017, di Alberto Battaglia

La Energy Information Administration ha comunicato che gli stock di petrolio Usa hanno raggiunto un nuovo record dovuto all’aumento delle importazioni e alla crescente produzione interna. Gli inventari del petrolio hanno raggiunto la cifra record di 533,1 milioni di barili, nella settimana al 17 marzo – un aumento di 5 milioni quasi doppio rispetto alle aspettative del mercato. Una nota di Mediobanca ha precisato che il prezzo del petrolio risente troppo degli inventari Usa “un dato probabilmente sbagliato”: “nel momento in cui i tagli Opec inizieranno a mostrarsi nelle importazioni Usa” si dovrebbe osservare una riduzione negli inventali del petrolio americani in grado di supportare i prezzi e le valutazioni del comparto azionario collegato al settore la prossima estate. “I prezzi obiettivo di Eni a 20 euro e Repsol a 16,5 euro restano le nostre idee chiave sull’Energia”, scrive Mediobanca.