Petrolio in rialzo, verso il miglior terzo trimestre dal 2004

20 Settembre 2017, di Daniele Chicca

Petrolio ben intonato nelle contrattazioni odierne dopo che l’Iraq ha annunciato che l’Opec e i suoi partner stanno prendendo in considerazione la possibilità di prolungare e forse persino aumentare i tagli alla produzione di greggio.

Il contratto sul Wti con scadenza novembre 2071 quota 50,44 dollari al barile al momento, mentre il future analogo sul Brent si attesta a 55,72 dollari (computo +1,02%). I prezzi del petrolio sono cresciuti di oltre il 15% sul mercato statunitense. Se i rialzi venissero confermati o consolidati fino a fine settembre, sarebbe il miglior terzo trimestre dal 2004.