Petrolio, Glencore sta manipolando i prezzi di mercato?

13 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

Glencore, fra le principali società minerarie nel mondo, ha accumulato forti posizioni in una parte del mercato che determina il mercato del petrolio Brent, secondo alcuni trader citati dall’agenzia Reuters l’azienda detiene più di un terzo dei 37 cargo dei quattro giacimenti del mare del Nord che formano la quotazione del Brent per il mese di giugno, e l’intenzione di Glencore sarebbe quella di acquistarne ancora. Nello specifico le posizioni lunghe sono state veicolate su un apposito mercato forward.

“Bisognerebbe essere nelle loro teste per sapere cosa sta succedendo”, afferma la fonte, “Si tratta di una coraggiosa visione di mercato per Glencore”. “Glencore è stata molto ‘toro’”, dice il trader.

Mentre alcuni temono che la strategia della società anglosvizzera possa nascondere una speculazione sul prezzo del petrolio, operata attraverso il contenimento dell’offerta, altri trader spiegano che il numero ridotto dei partecipanti nel mercato del Brent non vede di rado l’acquisizione di forti posizioni. Quest’ultime talvolta producono pattern insoliti fra i mercati fisici e quelli “di carta”.